Programma 3Days Performing Art 2018

Performing Art 3Days
28.29.30 Giugno 2018
al Teatro Rossi Aperto – Pisa

Ospiti nel bellissimo Teatro Rossi Aperto, in Via Collegio Ricci di fronte alla facoltà di lettere a Pisa, dal 28 al 30 giugno, il Collettivo Superazione ha organizzato una tre giorni dedicata alla performance sul tema /Prolegòmeni e Gómene/

Programma della 3Days

GIOVEDì 28 giugno
dalle ore 18:30  performance di:
Mauro Andreani – “Tespi 2018”
Paolo Bottari – “Cinque minuti”
Bruno Sullo – “La forma trovata 2018”
I Santini Del Prete – “Happerform 18”

ore 21:00
Incontro SuperMemoria: Livorno
Coordinamento: Grazia Batini e Giacomo Verde
Artisti partecipanti: Mauro Andreani, Paolo Bottari, Sergio Cantini, Maurizio Faleni, Gabriella Fiorillo, Paolo Pasquinelli, I Santini Del Prete, Bruno Sullo.

Durante tutta la giornata verrà mostrato in loop il video “Oggi si vola” 25 anni di non-arte de I Santini Del Prete

VENERDì 29 giugno
dalle ore 18:00 perfomance di:
tekiuen – “GOMENA/GENOMA. Prolegomeni alla narrazione di sé”
Alerti – “Filo da torcere”
David Cruciata e Ina Ripari – “Pa-Piro”
Keanu Arcadio – “The cage”
Francesco Liberti con la musica di Erico Wakamatsu – “Aptico”
Lidia Carlucci e Enzo Correnti – “Andata & Onrotir”

ore 21:00
Zhong Yun – presenta “La performance art in Cina”
Selezione video di Nicola Frangione
presentata da Giacomo Verde

SABATO 30 giugno
dalle 16:30 performance di:
I Pugili – “Ci siamo travestiti perché siamo incazzati con voi”
Miss Okinawa – “Appesi ad un filo”
A.di. – “Iceberg”
Irena Boćkai – “Prologue for those who always get the short end of the stick”
Fulgor Silvi – “Elogio dell’assenza” e “Tele/trasporto”
Dania Gentili – “Leggio”
Ad Hoc Group: Annie Abrahams, Daniel Pinheiro e Muriel Piqué – “Distant Movement(s)” Stefania Puntaroli – “I 10 mondi”

ore 21:00
EVENTO SPECIALE FILM
“Dionysus in 69”
Regia di Brian De Palma e Richard Schechner – USA, 1970
sottotitolato in Italiano

socrates-oriz

/Prolegòmeni e Gómene/

Prolegòmeni – trattazioni esplicative introduttive a una tesi, a una materia di studio, a una dottrina
Gómene – cavo torticcio di canapa, cima destinata all’ormeggio di imbarcazioni.

Quindi: una fune di parole a giustificare altre parole, per unire o dividere; una fune di materia sorretta da gesti, per andare o giungere. Prolegòmeni e Gómene hanno molto in comune oltre la magnifica ed evocativa assonanza del vocabolo; indicano due vie relazionali diverse eppure simili, che implicano un moto di prossimità o distanza. Molta strada compie il pensiero per riconoscere l’attracco (o distacco) a un porto, a un luogo che sia ignoto, appartenenza, qualcuno. Molto del movimento certo, che è partire o il fare ritorno, si precisa invece attraverso ragione e speculazioni. Comportamenti solitari che attraccano a significati collettivi che tornano comunque a introdurre pensieri e azioni personali. In arte, dentro o fuori della polis ma comunque dentro l’avventura.

Dopo una open call internazionale sono stati selezionati, tra le diverse proposte pervenute, Keanu Arcadio, Ad Hoc Group: Annie Abrahams, Daniel Pinheiro e Muriel Piqué, A.di, Irena Boćkai, Alerti, Enzo Correnti e Lidia Carlucci, Ina Ripari e Davide Cruciata, Stefania Puntaroli, Miss Okinawa. Altri artisti sono stati invece invitati per le loro diverse ed esemplari esperienze nel campo della performance: Luca Leggero, Francesco Liberti, Fulgor Silvi, Dania Gentili, I Pugili, tekiuen, mentre Giacomo Verde introdurrà i video delle performance di Nicola Frangione che verranno proiettati in chiusura della serata di venerdì 29 giugno. Sempre venerdì sera, Zhong Yun, laureanda dell’Accademia Albertina di Torino, terrà una breve conferenza dal titolo “La performance art in Cina”.

Sabato 30 sarà infine proiettato il bellissimo documento storico su una delle più importanti performance di Richard Schechner:
il film “Dionysus in 69” (1 ora)
Regia di Brian De Palma e Richard Schechner- USA, 1970.
Finalmente sottotitolato in Italiano per l’occasione.

Aprirà il festival giovedì 28 giugno “SuperMemoria: Livorno”, una serata particolare dedicata al gruppo di artisti e performer “storicizzati” che hanno operato nell’ambito livornese. Si tratta della seconda edizione di un progetto che ha lo scopo di recuperare la storia e la memoria della performing art in Toscana e, auspicabilmente, in tutta Italia. Dopo essersi esibiti nel pomeriggio, alcuni performer livornesi converseranno con altri artisti e testimoni di quella stagione moderati da Giacomo Verde e Grazia Batini. Mauro Andreani, Paolo Bottari, Sergio Cantini, Maurizio Faleni, Gabriella Fiorillo, Paolo Pasquinelli, I Santini Del Prete, Bruno Sullo cercheranno di raccontare il clima e le azioni che hanno fatto la storia della performance fra gli anni ’80 e ’90 nel territorio livornese, coadiuvati dalle proiezioni video di fotografie e documenti dell’epoca. L’intento è quello di raccogliere testimonianze originali di un periodo particolarmente vivace e ricco di riflessioni attraverso una modalità conviviale e fuori dalle convezioni specialistiche.

socrates-democracia-corinthiana-Rit

Annunci

Grazie per la 3Days 2017

Grazie3Days-17

Czechoslovakia’s Kratochuilova, rises her arms after she wins 800-meter event in new world record time of 1 minute and 53.28 seconds during this International meeting in Olympic Stadium of Munich on Tuesday, July 26, 1983. (AP Photo/Uwe Lein)

Un grandissimo GRAZIE a tutte e a tutti le/i performers che hanno partecipato a questa seconda edizione della 3Days di Performing Art.
Ancora una volta dobbiamo dire che senza la vostra collaborazione e qualità artistica non sarebbe stato possibile realizzare queste bellissime 3 giornate.

E grazie anche a tutte le persone che sono venute ad assistere alle azioni degli artisti invitati!!

Di seguito un po’ di foto realizzate principalmente da Enzo Correnti, ma anche da Alessandro Giannetti e Katia Lari. Grazie anche a voi. 😉

Foto Venerdì 7 Luglio

Questo slideshow richiede JavaScript.

Foto Sabato 8 Luglio

Questo slideshow richiede JavaScript.

Foto Domenica 9 Luglio

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vi aspettiamo al prossimo evento:
dall’8 al 10 dicembre a Lucca.

www.xformeet.it

 

 

 

 

Programma 3Days 2017

Volantino017-D

3DAYS PERFORMING ART – 7/8/9 luglio 2017

Nei pittoreschi locali della Fornace Pasquinucci, in Piazza Raffaello Dori a Capraia Fiorentina (Firenze), dal 7 al 9 luglio, il Collettivo SUPERAZIONE (Paola Bonaiuti, Katia Lari Faccenda, Barbara Fluvi, Silvia Mordini, Omer Murat Onol, Giacomo Verde) ha organizzato una tre giorni dedicata alla performance sul tema grafico I:I . Un rapporto tra simboli, due linee rette, tra i segni grafici più essenziali, per esprimere una metafora: una connessione tra due realtà, che può avere molteplici letture, caleidoscopiche.
Dopo una open call internazionale sono stati selezionati, tra le diverse proposte pervenute, cinque artisti: Ana Mrovlje, Enzo Correnti, Ina Ripari, Z Lumen, Giorgia Ghione. Altri artisti sono stati invece invitati per le loro diverse ed esemplari esperienze nel campo della performance: Bruno Sullo, Paolo Bottari e Mauro Andreani, Valentina Crasto e Pasquale Mirra, Francesca Zaccaria, Murat Onol e Luca De Silva, Claudio Parrini, Alerti. Mentre Marcel.lì Antunez Roca interverrà in videoconferenza da Barcellona per illustrare la propria attività in dialogo con Giacomo Verde sul rapporto tra corpo e tecnologia. Una serata particolare sarà dedicata al gruppo di artisti “storicizzati” che hanno operato nell’ambito fiorentino: superMemoria Firenze. Gianna Bennati, Lapo Binazzi, Alessandra Borsetti Venier, Luca De Silva, Andrea Granchi, Andrea Lemmi, Ubaldo Molesti, Massimo Mori e Lorenzo Poggi cercheranno di raccontare il clima e le azioni che hanno fatto la storia della performance fra gli anni ’60 e ’80 nel territorio fiorentino. La curatrice indipendente Francesca Pepi interverrà in apertura della 3Days con una conferenza sulla performance.

La lettura libera del segno che proponiamo si affaccia sulla volontà di ricercare quante più combinazioni possibili, mai sbagliate o giuste, ma coerenti con la visione del singolo, dell’individuo.Due lettere, due unità di misura, due individui, due tratti che possono mutare tra significante e significato: questa la ricerca che si apre a possibili ed infinite letture. Da Wittgenstein potremmo mutuare l’espressione “giochi linguistici”, trasformandola in “giochi simbolici”, perché: «Il denominare è simile all’attaccare a una cosa un cartellino con un nome. Si può dire che questa è una preparazione all’uso della parola. Ma a che cosa ci prepara?» (Da Ricerche Filosofiche)

Programma 3DAYS PERFORMING ART – 7/8/9 luglio 2017

7 luglio ore 19:00
Ana Mrovlje in Corso Garibaldi – Montelupo F.no
ore 21:00
Lorenzo Poggi / Francesca Pepi / Giacomo Verde / Marcel.lì Antunez Roca

8 luglio
ore 17:00
Ana Mrovlje / Bruno Sullo / Paolo Bottari e Mauro Andreani / Valentina Crasto e Pasquale Mirra / Murat Onol e Luca De Silva
ore 21:30 > SuperMemoria: Firenze
Gianna Bennati / Lapo Binazzi / Alessandra Borsetti Venier / Luca De Silva / Andrea Granchi / Andrea Lemmi / Ubaldo Molesti / Massimo Mori / Lorenzo Poggi

9 luglio ore 17:00
Claudio Parrini / Francesca Zaccaria / Giorgia Ghione / Z Lumen / Ina Ripari / Enzo Correnti / Alerti

Il programma della tre giorni sarà inaugurato venerdì 7 luglio, alle ore 19:00, con una toccante performance di Ana Mrovlje nel Corso Garibaldi di Montelupo Fiorentino. Alle ore 21:00 seguirà una breve conferenza della curatrice Francesca Pepi su “La performance e il fare arte”. Sarà quindi la volta di Giacomo Verde che, dopo una riflessione sull’uso delle tecnologie nella performance, introdurrà il collegamento Skype con Marcel.lì Antunez Roca che, da Barcellona, presenterà il suo lavoro e dopo la proiezione video di alcune sue performance sarà a disposizione del pubblico per approfondire gli argomenti affrontati con le sue creazioni, che fondono in maniera esemplare body art, teatro e tecnologia.

Sabato 8 luglio si potrà assistere, dalle ore 17:00, alle diverse azioni di Ana Mrovlje, Bruno Sullo, Paolo Bottari e Mauro Andreani, Valentina Crasto e Pasquale Mirra, Murat Onol e Luca De Silva. Si potranno così confrontare diverse poetiche e modi di interpretare l’arte performativa in un incontro tra diverse generazioni nei suggestivi spazi della Fornace Pasquinucci. Alle 21:00 ci sarà la serata “superMemoria: Firenze”. Gianna Bennati, Lapo Binazzi, Alessandra Borsetti Venier, Luca De Silva, Andrea Granchi, Andrea Lemmi, Ubaldo Molesti, Massimo Mori e Lorenzo Poggi cercheranno di raccontare il clima e le azioni che hanno fatto la storia della performance fra gli anni ’60 e ’80 nel territorio fiorentino. Coadiuvati dalle proiezioni video di fotografie e documenti dell’epoca. L’intento è quello di raccogliere testimonianze originali di un periodo particolarmente vivace e ricco di riflessioni attraverso una modalità conviviale e fuori dalle convezioni specialistiche. Una superMemoria che l’anno prossimo farà il focus su Livorno.

A chiusura dell’evento, domenica 9 luglio, dalle ore 17:00, gli spazi della Fornace Pasquinucci saranno animati dalle azioni di Claudio Parrini, Francesca Zaccaria, Giorgia Ghione, Z Lumen, Ina Ripari, Enzo Correnti e Alerti. Che mostreranno le loro suggestive personali interpretazioni del tema suggerito in questa 3Days 2017 e che vanno dall’ironico al minimale, dall’intimistico al coreografico, dal riflessivo all’interattivo.

3Days-2017-c